1 giu 2016

CALABRIA: FANNO SESSO IN UNA CABINA TELEFONICA: MUOIONO FOLGORATI

Quello che è accaduto a due persone, un uomo e una donna, ha davvero dell’incredibile. Infatti i due, che si trovavano all’interno del locale di un trasformatore elettrico, stavano facendo sesso quando, dopo un grosso corto circuito causato da una tempesta elettromagnetica, sono rimasti fulminati. E’ successo esattamente a Pizzoburgo, seconda città’ della provincia di Lamezia Terme. Probabilmente, secondo quello che dice la polizia che ha indagato sul fatto, la donna avrebbe dovuto essere una prostituta rumena, e l’uomo un facoltoso cliente occasionale. Da quello che è stato raccontato dal protettore della donna,  che si trovava a pochi metri dalla cabina in questione, dal nulla c’è stata una fortissima esplosione, seguita da urla e grida che chiedevano aiuto. Quando l'affermato protettore arrivò sul posto e aprì la porta della cabina, trovò i due con ustioni gravissime in tutto il corpo, infatti morirono pochissimo tempo dopo.
Visto l’alto grado di pericolosità i tecnici della Compagnia Elettrica Nazionale, sono accorsi in brevissimo tempo sul posto per verificare i danni sulle cause dell’accaduto.
Un incidente analogo era già avvenuto a pochi chilometri di distanza circa tre anni fa: un vigile era morto folgorato durante un rapporto sessuale in una cabina elettrica con una prostituta nigeriana a San Teatino Cralese.