2 giu 2016

TERRORE IN ASPROMONTE:FOTOGRAFATO FANTASMA

Un gruppo di turisti piemontesi afferma di aver fotografato quella che sembrerebbe essere la sagoma di un fantasma presso il Cippo di Garibaldi, a Gambarie in pieno Aspromonte. C’è sempre una netta divisione in questi casi tra scettici e credenti, ma c’è da dire che, in una foto del genere è lecito porsi domande e far sorgere dubbi. La foto è stata scattata il 31 maggio durante un tour di bird wachting notturno, nei pressi del maestoso albero caratterizzato da un ampio incavo in cui i compagni di Giuseppe Garibaldi lo fecero riposare quando fu ferito alla gamba.
I quattro turisti erano vicino al Mausoleo quando hanno sentito dei lamenti ed il gruppo ha scattato moltissime foto, tra le quali è venuta fuori quella con il presunto spirito. Roy Dorigo, ha dichiarato “Sembrava venire verso di noi, aveva le gambe e le braccia. Non pretendiamo di affermare con sicurezza che si tratti di uno spirito umano, diciamo soltanto che è abbiamo preso un grosso spavento. La cosa sicura è che solo noi quattro eravamo lì.”
Gli storici locali, non sono sicuri di cosa sia stato immortalato nella foto, ma dicono di provare una certa avversione per quella particolare zona del Cippo. A quanto pare, ci sono stati anche altri avvistamenti di “ombre” e figure anomale negli ultimi cento anni. Da alcune ricerche effettuate, è risultato che un feroce garibaldino, tal Karl Prumer di origini prussiane, mercenario al servizio del nizzardo, sia stato sepolto vicino l’albero dove è stata scattata la misteriosa anomalia e molti giurano di aver visto la sua figura fino alla vicina strada provinciale.
Questo garibaldino si dice abbia massacrato intere famiglie di contadini e sia stato ucciso per ritorsione.
I quattro turisti, hanno riscontrato molte stranezze sul posto, tipo strani lamenti e le batterie degli strumenti che si sono scaricate rapidamente, oltre ad essere stati anche loro soggetti a stati febbrili temporanei e perdita di coscienza.