24 ott 2016

CALABRIA: SESSO SUL TERRAZZO DELL'UNIVERSITA'. LICENZIATA PROF!!!

Sesso furtivo, rapporti fugaci, appuntamenti piccanti presi in chat. Il terrazzo del polo di medicina dell'Università per Stranieri di Cosenza, che per primo accoglie gli studenti che giungono nella città calabrese, è costantemente controllato e sorvegliato per evitare che diventi palcoscenico di degrado e scene piccanti durante l'anno accademico, soprattutto al calar della notte. Eppure, malgrado i controlli ferrei agli ingressi e ai piani, con tanto di telecamere e badget elettronici, succede di tutto. A raccontarlo, a più voci, sono gli stessi studenti e docenti dell'Università. «Sì - racconta uno di loro - è capitato più volte di assistere a delle scene di sesso in automobile, ma anche a baci e palpeggi appassionati di coppie gay che cercano un po’ di intimità al riparo da sguardi indiscreti». La situazione preferita è quella della terrazza del polo di medicina dove le telecamere nascoste hanno immortalato uno studente di Gioia Tauro(RC) in atteggiamenti intimi con una professoressa di ematologia, che dopo la pubblicazione delle foto nel forum del sito internet dell'Università è stata costretta, su pressione del Senato accademico, a dare le dimissioni.