8 gen 2017

ITALIANI TREMANO PER LA PROFEZIA SHOCK. I DETTAGLI

"Salento di palme e mite Scirocco, Salento nevoso ma mai dopo il Tocco. Due giorni di neve due lampi nel cielo, il Mondo finisce lo so non lo anelo. Lo Stretto tremerà e di Messinae e Reggio, rimarrà un ricordo leggio. ". La profezia spaventa gli italiani che in questo momento riuniti nei luoghi di culto stanno pregando affinché questo terribile presagio non si avveri. Due giorni di neve nel Salento sarebbero il preludio alla fine del Mondo. A raccontarla è la statua dell'aquila a due teste, simbolo della famiglia Tafuri di Soleo, di cui Matteo ne divenne il più celebre esponente grazie alle sue imprese, le sue alchimie e profezie(tutte che si sono avverate, come l'avvento del fascismo o la morte per sifilide di Cavour). 
L'Aquila a due teste rappresenta l'antico simbolo orientale del ghiaccio e della bufera, la palma è il simbolo del Salento, mentre i fulmini indicano una tempesta fuori dall'ordinario. A far tornare in auge la leggenda è, il diario di Matteo Tafuri che era rimasto nascosto sotto l'architrave della sua antica abitazione. Riportato alla luce ha reso pubblica la profezia e quella del terribile terremoto che distruggerà lo Stretto di Messina presumibilmente nel 2017.
.