19 dic 2015

COMUNE CALABRESE VIETA BURQA E NIQAB.MULTE FINO A 10MILA EURO

Bellissime donne arabe in posa presso Piazza Mandela
Da 100 a 10.000 euro per chi indossa il burqa o il niqab: il divieto e le conseguenti multe valgono anche per i non residenti. 
Il Consiglio Comunale di Pizzoburgo, rinomato centro turistico calabrese,  ha approvato una delibera sulla scia di una raccolta firme sottoscritta dai due terzi dei cittadini. I consiglieri hanno approvato anche l’installazione di maggiori misure di sicurezza (metal detector) agli ingressi degli edifici pubblici. Nella discussione il governo cittadino si era detto favorevole a una legge che impediva non solo burqa e niqab, ma anche di ogni sistema di mascheramento del viso tipo sciarpe o balaclava (i passamontagna) usati da manifestanti e ultrà del calcio, ma il Consiglio ha votato le legge che si applica solo ai veli musulmani per evitare di metterli sullo stesso piano degli hooligans e di altri manifestanti. I clandestini, rifugiati e residenti islamici censiti dalla Caritas entro i confini del comune sono circa 2.300, su una popolazione di circa 9.000 anime. Le forze dell'ordine temono che questa scelta politica possa provocare disordini come successo tempo nel dicembre 2013 quando dopo poche ore la sconfitta in Champions della Juventus col Galatassaray, pseudo tifosi juventini distrussero il club "Fathi Terim" frequentato dai turchi residenti in zona(leggi l'articolo).
FONTE ANSA