9 dic 2015

IL MISTERO DELLA FORESTA MALEDETTA:LE FOTO

La natura a volte è capace di creare dei fenomeni misteriosi che appaiono quasi inspiegabili, ma che riescono anche a dare vita a scenari bellissimi e suggestivi. 
Come ad esempio in Polonia, dove esiste una foresta, nel distretto di Gryfino, in cui sono cresciuti circa 500 pini ricurvi. Alla base di queste conifere, infatti, il tronco subisce una curvatura di circa 90 gradi, per poi raddrizzarsi come una specie di punto interrogativo. I ricercatori che hanno analizzato il fenomeno non sanno dare una motivazione definitiva.
Attorno a questa foresta circolano diversi miti e leggende in grado di spiegare questa strana conformazione, visto anche che intorno a questo gruppo di alberi ricurvi crescono piante del tutto normali.
Secondo molti abitanti del luogo gli alberi della foresta subirebbero l’influsso degli spiriti che la abitano, si tratterebbe insomma di un luogo magico dove nel Settecento sorgeva un villaggio di contadini.
Si racconta che una sera, quando il villaggio dormiva, questi spiriti incominciarono ad aggirarsi tra gli edifici, silenziosi e con fare circospetto, quasi avessero paura che da quelle case qualcuno li potesse risucchiare al loro interno intrappolandoli per sempre tra quelle mura.
Aspettarono che la luna si rivelasse a loro, nascosta da una coltre di nubi, e a l’unisono sfilarono da sotto la scura tunica, che pareva composta da un fumo denso, una lama affilata con la quale si incisero il palmo della mano che incominciò a sgorgare copiosamente un sangue nero come la pece disegnandoci strani e antichi marchi rituali sulle porte delle abitazioni per poi sparire all’interno della foresta.
Quando l’ultimo spirito entrò nella foresta, la terra incominciò a tremare violentemente, inghiottendo in poco tempo la città e i suoi numerosi abitanti che scomparvero in pochi istanti.
I giorni si susseguirono e della città era rimasto solo il ricordo e qualche rovina che emergeva dalla terra, come una lapide che porta la memoria di quello che fu, mentre lentamente e inesorabilmente la vegetazione si stava riprendendo quello che era suo di diritto.
Si dice che la curvatura degli alberi sia causata dagli abitanti del villaggio che nelle notti di luna piena si aggrappano agli alberi tentando di uscire dalla terra, curvandoli.
Qualsiasi sia il motivo che ha portato a questo fenomeno, nell’attesa di svelarne il mistero, non ci resta che godere dell’atmosfera unica che si respira tra questi pini.